alternworld.com

Avvertimento sul contenuto

Dipendenza da Internet e dai social network

Oggi viviamo in un mondo connesso grazie a Internet, gli aspetti positivi sono evidenti, ma ce ne sono molti altri di negativi che si presentano quando le persone si agganciano alla rete per soddisfare i bisogni.

Difficilmente possiamo concepire il nostro mondo senza Internet. È uno strumento che ha rivoluzionato molti settori della nostra vita. Mentre gli aspetti positivi sono innegabili, ce ne sono altri negativi che nascono quando le persone si agganciano alla rete come mezzo primario per soddisfare i loro bisogni.

Secondo l'Instituto Superior de Estudios Psicológicos, la dipendenza tecnologica è un comportamento ripetitivo che si traduce in modo piacevole, e genera una perdita di controllo nel soggetto, più per il tipo di rapporto con la persona che per il comportamento stesso, genera una grave interferenza con la sua vita quotidiana, sia a livello familiare, sociale o accademico. A causa dell'evidenza di interferenze nella vita quotidiana, uno studio pubblicato lo scorso dicembre su BMC PSychiatry rivela un raggruppamento tridimensionale:

- Preoccupazioni emotive e cognitive sull'accesso a Internet

- Trascuratezza del lavoro (o del mondo accademico) e mancanza di autocontrollo

- Problemi sociali

La Fondazione per la cura delle dipendenze (FECAL) commenta che la dipendenza da Internet è un problema di controllo degli impulsi, caratterizzato dall'incapacità di astenersi o di moderarne l'uso. Attualmente è un problema per molti adolescenti, che soffrono di una sindrome di astinenza quando non riescono a connettersi, caratterizzata da profondo disagio emotivo, insonnia, irritabilità e inquietudine. L'abuso di Internet può essere una manifestazione secondaria di un'altra dipendenza o di altri problemi psicopatologici.

Ci sono segnali di avvertimento di dipendenza da Internet?

La psicologa Maria Dolors Mas afferma che sì, ci sono segnali di allarme che indicano una dipendenza dalle TIC o dai social network e questi sono

- Privazione del sonno (meno di 5-6 ore di sonno) per essere connessi a Internet.

- Trascurare altre attività importanti come il contatto con la famiglia, gli amici, gli studi o la salute.

- Ossessione per la velocità della connessione a Internet, sensazione di eccessiva irritazione quando la connessione si interrompe o è molto lenta.

- Perdere la cognizione del tempo quando si è connessi a Internet per un lungo periodo di tempo e mentire su quanto tempo si è connessi o si gioca.

Oggi la nostra vita quotidiana non può essere concepita senza l'uso di Internet come strumento di gestione di numerosi servizi, per connettersi con gli altri, per avviare un'attività o per ottenere informazioni. Ma dobbiamo tenere presente che per molte persone può diventare l'ambiente perfetto per sfuggire ai problemi del mondo, alla famiglia o ai propri limiti. Poiché gli adolescenti e i giovani tendono a passare più tempo in rete, è importante essere consapevoli e prestare attenzione, poiché può avere conseguenze importanti per la salute mentale.

Aumentare il numero di ore in rete potrebbe avere un impatto negativo sulla personalità delle persone, così come sulla loro autostima, consapevolezza, stabilità emotiva

Infine, non bisogna perdere di vista la qualità della vita e la percezione della felicità associata al problematico consumo di Internet.